HOME
VIDEO
ABOUT
ARCHIVIO
CONTATTI

Epicentri

 

Epicentri è un progetto basato sul concetto di ordine nella natura e del suo esatto opposto che fa propendere per lo straordinario, ovvero l’anomalia che diventa regola. Tale idea di caos a cui la natura armoniosa ed eterna lascia spazio si riscontra in fenomeni prodigiosi anche nella loro forza distruttiva. Il terremoto svela questa atavica disputa tra eccezione all’ordine naturale e inesplicabilità di un ordine complesso. 

Lo spazio archeologico delle Terme di Como Romana,  che presumibilmente sono state coinvolte in epoca storica da un fenomeno sismico provocandone un crollo strutturale, si presta a divenire scenario di una rappresentazione collettiva che nel contemporaneo si manifesta in installazioni che seguono una casualità espositiva determinata da un processo di appropriazione topografica istintiva da parte di ogni artista. 

Ne deriva una sorta di insediamento temporaneo lasciando dunque agli artisti coinvolti nel progetto la possibilità di dar vita allo spazio attraverso una propensione soggettiva e nomadica. Il titolo della mostra allude proprio a questa possibilità data, senza alcun preordinamento di un percorso espositivo al fine di interpretare il caos che sconvolge ogni ordine razionale. Il risultato è un dialogo con lo spazio che prevede epicentri creativi dislocati o addensati, nella totale inconsapevolezza dell’esito espositivo. Si delinea una mappa emotiva nella similitudine che lega la forza prorompente del fenomeno naturale con il processo creativo  che improvvisamente scaturisce dall’imprevisto e dallo straordinario inconscio. 

 

EPICENTRI
Percorso di visita

 

1. Lucia Veronesi 
Do un taglio al passato e tengo il resto della storia, 2016, 1443 ritagli di carta, colla, nastro adesivo, site-specific project for Epicentri

2. Silvia Vendramel
Coppia, 2016, reperti di fusione, ferro, pannelli specchianti, dimensioni ambientali

3. Rita Casdia
It's you, 2016, polymer clay e filo di rame

4. T-yong Chung
Traccia I, 2014, concrete sculpture

5. Cleo Fariselli
Urpe, 2015, tecnica mista su corda in poliestere
Daboia, 2013-2015, tecnica mista su corda in poliestere
Taipan, 2013-2015, tecnica mista su corda in poliestere
Oropel, 2015, tecnica mista su corda in poliestere
Petra, 2014, tecnica mista su corda in poliestere
Ige, 2014-2015, tecnica mista su corda in poliestere
Vlada, 2013-2015, tecnica mista su corda in poliestere
Cinna, 2014 tecnica mista su corda in poliestere
Nisia, 2014, tecnica mista su corda in poliestere

Opera Audio
(in collaborazione con Federico Chiari), Senza titolo, 2016, suono, 20’36”

6. Giulia Berra
Topografia del vuoto, 2016, site-specific project for Epicentri

7. 
Silvia Mariotti
Foresta verticale #1, 2014, stampa inkjet su carta baritata opaca

8. Andrea Magaraggia
L'ordine spontaneo, 2016, ferro, resina, poliuretano

9. Concetta Modica
Quel che resta #3, 2016 terracotta, resti di terracotta lisciati dal mare

10. Rita Casdia
It's me, 2016, polymer clay

11. Mattia Bosco
Untitled, 2015, Black Palissandro marble and acrylic color
Untitled, 2015, Palissandro marble and acrylic colors
Untitled, 2016, Black Palissandro marble and Iron

12. Concetta Modica
Quel che resta #2, 2016 due maioliche bianche 

13. Daniele Giunta
Versi strani, poi lucciole e buio w/birchwood, 2016, betulla, legno di pino, metallo, quarzo, cera d'api, affumicatore, badile, corda, pietra, felci, intervento site-specific

14. Arianna Carossa
Caduta, 2016, lattice, ceramica, ottone, metalli, plastica

15. Laura Renna
Border line, 2016, 10 Farnie, 10 bastoni da passeggio, installazione site-specific, dimensioni ambiente

16. Silvia Mariotti
Foresta verticale #2, 2014, stampa inkjet su carta baritata opaca

17. Gianluca Quaglia
snails, 2015, oggetti di uso quotidiano, gusci di lumaca, misure variabili

18. Giovanni De Francesco
L'Appeso  (#1;#2), 2016, gesso, corde, oggetti, capelli artificiali
Scultura aposematica, 2016, gesso ceramico, ossido di ferro, occhi finti

19. Silvia Mariotti
Foresta verticale #3, 2014, stampa inkjet su carta baritata opaca

20. Alex Bellan
Untitled, 2016, trachite euganea, piombo, base metallica 

21. Giovanni De Francesco
Fiera (#3;#4), 2016, gesso, corde, oggetti

22. Yari Miele
’spaM', 2016, legno, colori fluorescenti, ottone, installazione ambiente

23. Adi Haxhiaj
Già visto, 2014, tecnica mista su moquette 

24. Silvia Mariotti
Foresta verticale #4, 2014, stampa inkjet su carta baritata opaca



TAG

Terme di Como Romana