HOME
VIDEO
MISSION
ASSOCIARSI
CONTATTI

Giulia Berra

L'arte contemporanea ama le grandi dimensioni, le installazioni immersive, l'interazione, la scenografia, la grandiosità. Berra si riserva un altro sguardo, vicino, tattile. Insetti, galle, crisalidi: cose piccole, fragili, da osservare con rispetto, senza toccare. E' una dimensione intima, ma non intimista, come se si tornasse indietro agli albori delle scienze naturali, e si formulassero le domande in altro modo. In particolare, si focalizza sul tema della muta e dell'exuvia come metafora del cambiamento e dello sviluppo psicofisico. Non le interessano le narrazioni private dietro le trame, o i discorsi di genere. Si rapporta al vuoto, alle mutazioni, alle fluttuazioni; cerca di definirne i contorni e le relazioni. Si interessa ai processi, ai cicli biologici, alle loro interazioni, ai loro limiti. Rispettosa dell'ambiente, utilizza insetti provenienti da vecchie collezioni, o trovati morti in natura e nelle Oasi delle farfalle.

www.giuliaberra.blogspot.it

 

 



TAG

Castello Visconteo, Legnano (MI) Antiquarium Alda Levi, Milano 
Giulia Berra | Nowhere is a cloud